Blogger League Event - DAY 2 - QUOTES, CITAZIONI...

10:00:00


Buongiorno, amici lettori!
Oggi giornata piena sul mio blog, siccome parteciperò a ben DUE tappe del BLOGGER LEAGUE EVENT
(non sapete cos'è? Date un'occhiata qui!)

DAY 2

QUOTES, CITAZIONI

Blogger e lettori devono citare, ovviamente, i brani che più li hanno impressionati e spiegare perchè. Niente di più semplice e comunque motivo di spunto per nuove letture e confronto!!


Con le citazioni vado a nozze, poiché le ho sempre apprezzate ed è mia abitudine segnarmele in un quaderno (o sul Kindle). 
Ci sono migliaia di citazioni che mi hanno colpita, in questo post metterò solamente quelle che amo di più.

"Ascoltami, David", mormorò. "Ho da dirti una cosa che non hai appreso né dal tuo confessore né dalla tua Bibbia. Per quel che ne so io è un messaggio di Dio lo stesso. Mi ascolti?"
David si limitò a guardarlo senza parlare.
"Tu hai detto 'Dio è crudele' nel modo in cui una persona vissuta per sempre a Tahiti potrebbe dire 'la neve è fredda'. Lo sapevi, ma non capivi". Si avvicinò per posargli le mani sulle guance fredde. "Sai quanto può essere crudele il tuo Dio, David? Di che fantastica crudeltà è capace?"
David aspettò in silenzio. Forse ascoltando, forse no.
"Certe volte ci fa vivere".
Stephen King, Desperation

Questa è senza dubbio la citazione che più mi piace, e ho preferito riportarla per intero affinché sia più comprensibile. Sembra strana, una citazione da un libro di King, ma sotto sotto, anch'egli non scrive solo horror. Spesso, nei suoi libri, ho trovato un tema profondo, che il Re veicola tramite le sue storie. In "Desperation" si parla spesso di Dio e della religione. E all'epoca in cui lessi il romanzo, vedendo questa citazione, non potei che dare ragione al buon vecchio Stephen.

Così si continua il cammino in una attesa fiduciosa, e le giornate sono lunghe, il sole risplende alto nel cielo e sembra non abbia mai voglia di calare al tramonto.
Ma, a un certo punto, ci si volta e si vede che un cancello è stato sprangato alle spalle, chiudendo la via del ritorno. Allora si sente che qualcosa è cambiato, il sole non sembra più immobile ma si sposta rapidamente, ahimè, non si fa in tempo a fissarlo che già precipita verso il confine dell'orizzonte, ci si accorge che le nubi non ristagnano più nei golfi azzurri del cielo ma fuggono accavallandosi l'una sull'altra, tanto è il loro affanno; si capisce che il tempo passa e che la strada un giorno dovrà pur finire.

Dino Buzzati, Il deserto dei Tartari

Ho letto questo romanzo, come è successo con Desperation, in un periodo un po' nero della mia vita, e di nuovo mi sono ritrovata molto in questa citazione di Buzzati: sapere che ormai abbiamo lasciato indietro un pezzo di noi, e che non può essere più ripreso, che la vita ci scorre davanti velocemente e che non possiamo stare ad aspettare per sempre.

"Valeva la pensa morire per lui?"
La risata di Ammaniel spezzò il silenzio con la forza di uno sparo e Acsei ne fu quasi spaventato.
"Cosa saresti disposto a fare per Veronica?", gli chiese.
Socchiuse gli occhi, guardandolo come in cerca del trucco dietro quella domanda.
"Tutto".
Ammaniel annuì come se non si fosse aspettato nulla di diverso.
"Anche io ero disposto a tutto".
Alaisse Amehana, Io sono Vera

Il libro di Alaisse, che ho letto due anni fa, è stato uno dei primi libri che mi ha fatto cadere la lacrimuccia dopo davvero tantissimo tempo. Io non sono molto per le citazioni d'amore, non mi ci ritrovo; però penso che questa racchiuda l'essenza del vero Amore, senza troppo fronzoli o giri di parole.

Soltanto adesso capisco. In fondo vivere è sognare. Perché solo i sogni sono le uniche cose che restano, anche quando tutto il resto se n'è andato.
Valentina Bellucci, La collezionista di sogni

Anche questo è un romanzo che mi è piaciuto molto e dove c'è scappata la lacrimuccia :) 

Quando una come me, che non ha alcun letto tranne il coperchio della bara, e che, nelle malattie o nella morte, non ha amici, ma al più un'infermiera all'ospedale, offre il suo cuore corrotto a un uomo e consente a quell'uomo di comare quello che è stato un vuoto per tutta la sua miserabile esistenza, chi può sperare di guarirla?
Oliver Twist, Charles Dickens

Dickens è senza dubbio uno degli scrittori di classici che mi piace di più, e Oliver Twist mi ha molto colpita nel profondo. Soprattutto la citazione che riporto, di una delle protagoniste, mi è rimasta impressa perché fa capire quando spesso in basso si possa cadere e, soprattutto, che certe persone non vogliono essere salvate, nonostante gli sforzi che facciamo per tirarle su. 

Orbene, ne avrei altre diecimila ma le riservo per altri post, spero che comunque vi siano piaciute :)
Le vostre citazioni preferite quali sono?
 

Ti potrebbero anche piacere

6 commenti

  1. Libri che non ho letto, ma che sembrano davvero interessanti solo dalle citazioni ;)
    Oliver Twist pensavo di leggerlo sotto il periodo natalizio ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che consigliarteli, anche se sarei di parte!

      Elimina
  2. oddioooo sono tutte citazioni bellissime.. di libri bellissimi che prima o poi leggerò,cavolo alcuni sono anche in TBR!!!

    RispondiElimina
  3. Mi piace molto la citazione di Dino Buzzati!
    La mia preferita invece è “Non si ricordano i giorni, si ricordano gli attimi.” di Cesare Pavese che ho trovato all'interno del libro "Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven :)

    RispondiElimina
  4. Ciao! Meno male che hai messo Dickens, temevo di non conoscere nemmeno uno dei libri da te citati XD E' bello vedere che abbiamo tutte interessi diversi, si scoprono tanti romanzi interessanti con questo evento =)
    Il libro di Buzzati prima o poi voglio leggerlo, ne hanno parlato anche all'università in una lezione.
    Un salutone
    Leryn

    RispondiElimina

Post popolari

Partecipo a:

Riconoscimenti

In classifica
siti web
VOTA IL MIO BLOG SU NETPARADE!
anticocalamaio.blogspot.it

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autrice non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post.Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Altre fotografie, invece, sono di proprietà dell'autrice del blog, che non è responsabile, inoltre, dei siti collegati tramite link né del loro contenuto, che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Subscribe